TEST: Chris Fullston 10" fin





SCHEDA:
Peter Maisch fondò la "Wedge surfboards" e la "Maisch fins" alla fine degli anni '60 in una piccola cittadina sudafricana chiamata Warner Beach. Da allora Peter ha disegnato e costruito migliaia di tavole e pinne e ha sviluppato una delle più importanti ditte produttrici di pinne a livello mondiale. Nel corso degli anni ha trasferito il suo sapere ai figli Gary e Justin. Gary Maisch è adesso uno shaper a tempo pieno per la Wedge surfboards e vanta al suo attivo qualcosa come 5000 tavole prodotte, alcune realizzate anche a nome di altre ditte importanti, raggiungendo eccellenti risultati sia a livello nazionale che internazionale. Peter oggigiorno si è specializzato nella produzione di pinne in vetroresina totalmente costruite a mano, produce numerosi modelli tradizionali e moderni e vanta una distribuzione dei suoi prodotti in tutto il mondo. Vediamo cosa ha da proporci.
Modello Chris Fullston:
Disegnata originariamente dal famoso campione australiano Chris Fullston, è una pinna per gli amanti dello stilo classico. La sue caratteristica principale, inutile a dirlo, è il noseriding. La qualità costruttiva della pinna, realizzata in resina e fibra di vetro completamente  a mano, è veramente ottima e insieme alla finitura "a specchio" superficiale e alla resina semi-trasparente evidenzia la cura e l'esperienza di chi l'ha prodotta.
Caratterizzata da una base piuttosto ampia e da una buona superficie sulla sommità questa pinna consente una tenuta in punta decisamente sopra la media. A differenza delle pinne "pivot" che più o meno hanno la stessa superficie, la Chris Fullston ha il rake (= pendenza verso la poppa) leggermente spostato all'indietro. Questo contribuisce da un lato ad aumentare la "superficie proiettata" della pinna a favore del noseriding e allo stesso tempo garantisce una agevole manovrabilità della tavola. I cambi bordo-bordo, per ovvie ragioni - si parla di una pinna da 10'', hanno bisogno di velocità e richiedono un buon raggio di "sterzata". Abbiamo testato la pinna in condizioni d'onda eterogenee e con diversi modelli di longboard. Sebbene dia il meglio di se su pareti lisce e pulite dal 0,5 al 1,5m e con tavole da 9'6'' a 10 piedi (per tavole più corte si consiglia di optare per la variante da 9''), la pinna si è dimostrata estremamente verstile: infatti, a differenza di altri modelli classici che richiedono onde particolarmente precise, raramente riscontrabili in Italia, la Chris Fullston può tranquillamente essere ritenuta una pinna "per tutte le occasioni". Anche con mare sciupato dal vento e con onda ripida da beach break, grazie al particolare rake questa pinna riesce a mantenere quella buona manovrabilità necessaria per sfruttare le onde irregolari e sporche. Inoltre, l''attrito causato dalla buona superficie di contatto con l'acqua permette di rimanere sempre con la poppa nel cavo dell'onda, posizione ideale per eseguire incursioni in punta. Anche in condizioni estreme (l'abbiamo provata con un 10 piedi e 2,5m d'onda) questo modello non ha dato cenni di spin-out o di altre perdite di controllo (tail-slide e similari) e la pinna è rimasta sempre ben attaccata alla parete dell'onda. In queste condizioni la maggior velocità facilita ancor più i cambi di direzione e rende i cut-back morbidi e ampi, sebbene talvolta sia necessario ricorrere al knee-drop per curvare velocemente.
Complessivamente è una delle pinne più complete e versatili che abbiamo testato. A buon diritto si è guadagnata un posto fisso nella sacca delle pinne.
(mamat)
Potete acquistare ad un prezzo vantaggioso questo modello e molti altri direttamente on-line dal negozio della Maisch Fins UK al seguente indirizzo:
Produttore: Maisch Fins UK
Modello: Chris Fullston
Design: Chris Fullston
Misura testata: 10''
Altre misure: 9''; 10''
Materiale: resina e tessuto
Accessori in dotazione: -
Prezzo: £29.99
Giudizio: 9/10
 
 
 
 

Post popolari in questo blog

Longboarding Fuerte - guida sintetica per la tavola lunga

Shapers: Renato Bertini - Twins Bros - Livorno