TEST: Machine surf - Proteggi la tua tavola!

 




 Direttamente dagli Stati Uniti proponiamo in anteprima europea la recensione di un altro comodissimo accessorio indispensabile per chi si sposta spesso con la tavola al seguito... M2 Surfboard Lock from Machine Surf.
Lo scopo di questi accessori è molto semplice: proteggere la tavola dai furti in modo da potersela portare dietro sempre e comunque. Sia che si stia facendo un surf-trip on-the-road o semplicemente si stia aspettando il momento buono per entrare in acqua, capita spesso di dover lasciare la tavola sul tetto della macchina. Chi poi è amante della surfatella la mattina presto prima di andare a lavoro prima o poi si è posto il problema di dove lasciare la tavola... bene, con questo prodotto, cha appartiene alla grande categoria dei sistemi di sicurezza che già abbiamo più volte preso in considerazione nella sezione tecnica di SingleFin.it, avrete decisamente trovato una soluzione al problema. I sistemi antifurto hanno, infatti, la caratteristica di proteggere la tavola da eventuali malintenzionati, consentendovi di essere più liberi negli spostamenti senza avere il cruccio del "ci sarà sempre la tavola sul tetto???".
M2 Surfboard Lock è un prodotto innovativo che fa della facilità di utilizzo e della compattezza i suoi punti di forza. A differenza, infatti, di altri sistemi che già abbiamo avuto occasione di visionare e testare per voi, M2 Surfboard Lock è composto da un unico pezzo (catena e lucchetto esclusi, ovviamente) che lo rende estremamente maneggevole e pratico. Grazie alla particolare lega utilizzata per il corpo in metallo, M2 Surfboard Lock risulta estremamente leggero, tanto da poter essere tranquillamente portato in tasca senza quasi accorgersene, visto che anche le dimensioni sono molto contenute. Si parla , infatti, di un accessorio (sempre senza catena e lucchetto) di 7,5cm di lunghezza, 2,5cm di larghezza e 1cm di profondità, per un peso di soli, udite udite!, 50 grammi!!! Il tutto è stato progettato per garantire, nonostante la compattezza, la massima sicurezza; la ditta, infatti, assicura la resistenza del corpo del M2 Surfboard Lock contro qualsiasi tipo di manomissione, compresa una eventuale perforazione da trapano elettrico (ammesso che qualcuno giri con in mano un trapano solo per fregare tavole...). La lega utilizzata per la costruzione deriva da applicazioni aeronautiche anche se per ovvie ragioni di brevetto la sua composizione non viene rivelata.
Ma scendiamo nei particolari e vediamo come si usa e come si comporta l'attrezzo:
Come forse avrete ben capito dalle immagini a lato, M2 Surfboard Lock è stato ideato per essere utilizzato nella scassa del longboard. Le ragioni di questa scelta sono semplici: le tavole statisticamente più rubate sono i longboards, spesso "abbandonati" sui tetti delle auto (le shortboards possono essere facilmente occultate all'interno delle autovetture); la scassa, poi, è la parte più resistente della tavola ed è solitamente facilmente accessibile anche dall'esterno della sacca (se il ladro fa tanto di scassarvi la scassa - scusate il facile gioco di parole! - non so quanto gli possa convenire rubare la tavola... visto che spenderebbe di meno a comprarsene una usata piuttosto che ripararla... ma queste sono altre considerazioni...). Il corpo in metallo dell' M2 Surfboard Lock può essere inserito facilmente e con estrema velocità (5 secondi...) nella scassa, sia davanti che dietro alla pinna, senza la necessità di doverla rimuovere. In pratica il corpo in metallo è costituito da due listellini in lega che scorrono una sopra l'altro: quello colorato in rosso (come si nota nella prima foto) possiede una scanalatura alla base che fa presa nella scanalatura interna della scassa; una volta inserita questa porzione nella scassa si fa scorrere verso il basso il listello di colore nero che, fungendo da "tassello", impedisce la rimozione del corpo. Due fori (di dimensioni diverse a seconda del diametro del lucchetto che si desidera utilizzare) forniscono un attacco per il lucchetto il cui utilizzo ha il duplice scopo di "bloccare" il sistema e di fornire un attacco per il cavo in acciaio, così che non facendo più scorrere i due listelli il corpo dell' M2 Surfboard Lock non può essere rimosso dalla scassa.
Precisiamo che benchè la particolarità dell' M2 Surfboard Lock consista nel corpo in lega (misteriosa!), il sistema viene venduto con in dotazione un cavo di acciaio anti-corrosione lungo 1,5m rivestito da PVC trasparente e un lucchetto standard. Per chi volesse risparmiare qualcosa sul suo acquisto è tuttavia possibile acquistare separatamente solo il corpo.
Come precedentemente accennato, l'installazione è semplice e velocissima. Il sistema è adatto per le scasse standard US Fin Box e come tale può essere utilizzato per proteggere dai furti tutte quelle tavole che montano questo sistema di fissaggio per la pinna centrale. Per i possessori di tavole prodotte dalla Surf Tech e NSP (che ricordiamo montano scasse NON standard...) è disponibile una versione dell' M2 Surfboard Lock opportunamente modificata... basta fare attenzione al momento dell'acquisto per evitare spiacevoli sorprese. Visto che nella documentazione fornitaci dal produttore non sono menzionate le tavole prodotte dalla Bic, abbiamo deciso di testare il sistema anche su questi modelli e possiamo garantirvi che anche l' M2 Surfboard Lock tradizionale (quello per le scasse standard) funziona benissimo... si nota solo un "gioco" maggiore fra il corpo e la scassa.
Detto questo (e per chiudere la recensione che si è già protratta per le lunghe...), non possiamo far altro che raccomandare il prodotto in questione, sicuramente uno degli accessori più completi e ben realizzati della sua categoria.
Ottimo lavoro e complimenti alla Machine Surf.
(mamat)

Per ulteriori informazioni non esitate a contattare la redazione o direttamente la Machine Surf:
 

Post popolari in questo blog

Longboarding Fuerte - guida sintetica per la tavola lunga

Shapers: Renato Bertini - Twins Bros - Livorno