[EVENTI] Classic Festival of Surfing 2011

 

Due giorni all'insegna della Surf Culture, delle tavole retro-style, dell'arte, della musica e soprattutto dell'amicizia.

SingleFin ha fortemente voluto mantenere un taglio "easy" per l'evento, reso possibile grazie anche agli spazi messi a disposizione dal Nimbus Surfing Club a Marina di Pietrasanta, che resta un punto fermo del panorama surfistico versiliese.

L'incredibile successo dell'European Fish Fry + Festival organizzato da SingleFin lo scorso anno faceva ben sperare, ma al tempo stesso poteva incutere un timore reverenziale visto il calibro delle presenze a livello di shaping mondiale. La riproposizione dell'evento in chiave di una ancora più ampia partecipazione poteva essere visto come difficilmente raggiungibile: i fatti, nella pratica, hanno dimostrato il contrario e portato in due giorni ancora più visitatori, appassionati e soprattutto amici di un anno fa.





 
Eccoci a trarre le conclusioni al termine di questo evento, che definirei, un pò con l'orgoglio di un padre, grandioso nella sua semplicità. Sebbene Nettuno non ci abbia regalato che poche schiumette sulla battigia del "lago mediterraneo", il popolo italico dei surf-enthusiast ha risposto alla grande all'appello, regalandoci due giornate incredibili.

I volti sorridenti, un poco di euforia, la sabbia e l'erba verde, la damigiana di vino delle colline versiliesi, gli artisti, le tshirt multicolori, le macchine fotografiche ed i fotografi, i maggiolini ed i furgoni volkswagen, il ping-pong, il biliardino, la capanna sulla spiaggia, le vele al vento, il ciringuito, il famoso e tipico spritz sardo, le salsicce sul barbecue, le tavole sull'erba, il mare ahimè piatto,i piatti ed i bicchieri organic-made, i pennelli da pinstriping, il frastuono delle pialle elettriche, il foam, il legno, le hollow, la bici a motore, le tele, i ragazzi e le ragazze da tutta italia, il temporale che ci ha graziato la domenica pomeriggio, i tanti amici che ci hanno scritto, i tanti amici che sono intervenuti.
Tutto questo e molto di più è il Classic Festival 2011, molto surf poco expo: surfboards, music, art & love.

In due giorni ho cercato di far filare tutto liscio, sono stato molto impegnato, affinchè la manifestazione avesse successo e che tutto potesse avere un proprio spazio, ma po mi sono accorto, nel momento in cui ho osservato la scena che avevo davanti agli occhi che ogni cosa aveva trovato da sè il proprio spazio quasi naturalmente, senza forzature, senza costrizioni ne barriere di sorta, ed ho sorriso, fortemente sorriso dentro di me e sono stato felice: ho avuto la certezza che un certo tipo di eventi si possono ancora realizzare e che possono anche avere successo.
Non un successo "griffato", né esteriore, né melodrammatico, ma piccolo e sincero: proprio quello che volevamo proporre, sospingere, realizzare e di cui siamo fieri.

I bilanci sono sempre un pò tristi, perchè da una parte segnano una conclusione e dall'altra perchè possono mettere in evidenza mancanze e mancate presenze, ma non vogliamo che l'occhio cada su niente di tutto ciò.
Parafrasando un detto della saggezza popolare mi viene da dire: "di quel che c'è  'un manca nulla e di quel che 'un c'è... ci sarà più 'n là..."!

Non è possibile non ringraziare tutti quelli che hanno dato una mano, in primis Marco, Benedetto, Francesco, Giovanni ed i ragazzi del Nimbus che hanno offerto tutta la collaborazione necessaria, poi gli shapers (OlaSurfboards, Dr.Ank e Alaia religion) che hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco, grazie alla "shaping-shack" allestita sulla spiaggia, davanti agli occhi di tanti appassionati o semplici curiosi. L'occasione di poter shapare in una "casetta" di legno sulla spiaggia direi possa essere più unica che rara dalle nostre parti e speriamo, ma in fondo al cuore ne siamo certi, che abbia fatto loro piacere di sentirsi per una volta ancora più vicini al Bear del mitico film.

Un grazie anche a chi ha suonato live durante l'aperitivo del Sabato sera, a Francesco, a Inti, Luca & friends, e poi ancora a Donato ed ai ragazzi dell'OldClan che hanno curato il raduno con le splendide auto d'epoca che per un week end ci ha fatto respirare ancora di più l'aria della Golden Age della California.

Un grazie a chi è venuto,  a chi voleva venire e non ha potuto, a chi non è venuto ma ci ha seguito e ci segue sul web. Un grazie di cuore a tutti.

Grazie a Surftolive.com abbiamo potuto mettere in palio 3 soggiorni premio che sono stati estratti tra i partecipanti alle due giornate .

L'evento Invitational di Noseriding è stato rimandato a causa delle condizioni di piatta e, se possibile, sarà recuperato prima possibile: Vi aggiornemo sulla lista degli invitati definitiva e sulla location non appena sarà definita.

Stay Stoked with SingleFin.

Marco

   
photo: Surfculture.it

          EXTERNAL LINKS:

Post popolari in questo blog

Longboarding Fuerte - guida sintetica per la tavola lunga

Shapers: Renato Bertini - Twins Bros - Livorno