TEST: Surf Lock - chiavi al sicuro

 


Surf Lock è un altro prodotto (insieme al KeyPod recensito altrove) che cerca di risolvere il problema "atavico" di dove lasciare le chiavi. Oggigiorno siamo tutti d'accordo nel sostenere che non è sicuro lasciare le chiavi nascoste fra gli ingranaggi della macchina, oppure dentro un asciugamano "attorcigliato" sulla spiaggia, o sotto un sasso, o fra una siepe, o dentro un cappello...insomma, a fantasia! Purtroppo gli spiacevoli inconvenienti che si stanno verificando in questi giorni in molti spot italiani confermano la necessità di trovare un sistema alternativo per proteggere l'attrezzatura e ancor più la macchina. Se poi si aggiunge che spesso oltre al danno materiale si somma la beffa morale (mi riferisco alle macchine che vengono aperte, svuotate di tutto e richiuse alla perfezione con tanto di chiavi depositate esattamente dove erano state lasciate...) si capisce bene che per il ladro "l'affare" è anche troppo facile...inutile nasconderlo: volenti o nolenti, il surfista, vittima di una passione viscerale che spesso lo porta a trascurare i più banali accorgimenti pur di buttarsi in mare al più presto, è un bersaglio fin troppo facile; cosa c'è di meglio per un ladro di una macchina lasciata incustodita per molto tempo in un posto isolato???
Ma gli australiani hanno pensato bene di dire "BASTA!". Surf Lock è un prodotto che nell'intento è molto simile al KeyPod che già abbiamo recensito: lo scopo è quello di offrire una specie di mini-cassaforte trasportabile in cui inserire le chiavi della macchina e  gli altri preziosi oggetti che altrimenti saremmo costretti a nascondere chissà dove. Il vano per inserire le chiavi è largo a sufficienza per ospitare le chiavi di tutti i mezzi attualmente in circolazione e il sistema nel suo complesso risulta snello e poco ingombrante: le dimensioni esterne, infatti, sono di 19x6,5x4cm mentre il vano interno ha uno spazio utile di 7,5x5,8x3cm; il peso, infine, è di 500gr. Il corpo, in acciaio nero e lucido, è molto resistente e piacevole alla vista. L'anello di ancoraggio, sulla sommità del sistema, è realizzato in acciaio inossidabile con un diametro di ben 8mm ed è rivestito con una guaina plastificata che protegge l'ancoraggio da eventuali abrasioni. A riguardo constatiamo molto positivamente la presenza sul retro del Surf Lock di una protezione in gomma morbida che protegge da graffi la superficie su cui può essere assicurato il sistema: sebbene riteniamo molto improbabile il suo ancoraggio alle maniglie della portiera della macchina (come pubblicizzato dalla ditta in qualche foto...) sicuramente questa protezione conferisce al prodotto un valore aggiunto che in determinate circostanze può rilevarsi molto utile. Per quanto riguarda il meccanismo di chiusura, Surf Lock è dotato di codice a combinazione numerica a 4 cifre la cui combinazione può essere personalizzata liberamente. Aggiungiamo, inoltre, che viene fornito a corredo un moschettone per le chiavi e un "cappuccio" di gomma morbida che protegge il meccanismo di chiusura dall'intemperie.
Complessivamente Surf Lock, sebbene forse con qualche limitazione nello spazio interno a disposizione, ha pienamente soddisfatto le nostre aspettative: il prodotto è bello, molto curato e soprattutto solido. Sottolineiamo, infine, che al di là delle applicazioni in ambito surfistico, Surf Lock è un prodotto di sicuro interesse per tutti i prrticanti degli sport all'aria aperta e per tutte quelle persone che devono condividere l'accesso a uno stesso posto (basta conservare le chiavi dentro al Surf Lock e conoscere la combinazione... semplice!). Come al solito precisiamo che questi sistemi non offrono una protezione e una garanzia assoluta contro i furti, tuttavia non c'è dubbio alcuno che con uno di questi come "compagno di surfata" la vita del ladro sarà sicuramente moooolto più dura! (mamat)

Per ogni informazione contattateci o visitate www.surflock.com.au

Post popolari in questo blog

Longboarding Fuerte - guida sintetica per la tavola lunga

Shapers: Renato Bertini - Twins Bros - Livorno