Review: Taschen: SURFING Vintage Graphics


 


SURFING, Vintage Surfing Graphics
Ed. Jim Heimann, Design: Paul Mussa
Editore: Taschen, 2004
192 pagine (colori), paperback
Lingua: Italiano, Spagnolo, Portoghese
Prezzo: 6,99€
ISBN: 3-8228-3543-9
 






Le edizioni Taschen si sono ormai imposte da qualche anno all'attenzione dei lettori con una serie di pubblicazioni e collane dedicate alla rappresentazione grafica del mondo contemporaneo e passato con tale originalità e qualità da essere diventate il punto di riferimento in questo settore editoriale. SURFING Vintage, volume appartenente alla collana ICONS, non si sottrae a questa regola e regala (per altro ad uno straordinario prezzo...) agli amanti della grafica surf  "old style" una perla di rara bellezza e uno spaccato iconografico di grande interesse storico e culturale. Il libro, curato dall'editore Jim Heimann, inizia con un breve escursus storico sulla nascita del "fenomeno surf" negli anni '60. Per essere chiari: SURFING non è un libro "da leggere", non vi troverete pagine di storia, di interviste o di racconti a tema surfistico, SURFING è un libro "da guardare", un libro che racconta l'evoluzione storica del nostro sport dagli albori agli anni '70 in un modo completamente nuovo e originale: attraverso le pubblicità, le locandine dei surf-movies, i loghi dei brand storici di tavole, le cartoline, le copertine delle riviste...
Il libro è organizzato in sezioni al cui interno si trovano raccolte, in ordine rigorosamente cronologico, le immagini che meglio "descrivono" il mondo del surf: nella sezione "Surfboard Evolution" è così possibile, per esempio, ritrovare una serie di pubblicità, di foto, di locandine che a partire dalle mitiche tavole "Olo" e "Alaia" hawaiiane ci accompagnano verso la shortboard revolution in un viaggio attraverso l'evoluzione degli shapes. Nelle altre sezioni ("Top Ten Surf Songs"; "Top  Surf Movies"; "Top Surf Spots"; "Surf Lingo") è possibile reperire ulteriori immagini grafiche, risalenti prevalentemente ai "magnifici sixties", che faranno la gioia di ogni appassionato di atmosfere vintage.
Il volume, complessivamente, è molto ben curato, sia nel design (a cura di Paul Mossa) che nella scelta delle immagini (la selezione deve essere stata ingente e impegnativa...). A nostro avviso meritano una menzione particolare le pagine in cui è rappresentata la maggior parte dei loghi delle tavole dei costruttori americani: una vera chicca. Se dobbiamo trovare una pecca, peraltro di poca importanza, dobbiamo sottolineare come il libro sia esageratamente "america-centrico", vale a dire viene presa in considerazione prevalentemente l'iconografia americana, californiana o hawaiiana che sia, con poco spazio alle altre realtà storiche. Del resto se il surf come fenomeno sociale e culturale è nato nella California degli anni '60 non è certo colpa di nessuno...
Estremamente consigliato.
© marco matteucci 

Jim Heimann, designer, scrittore, storico e insegnante alla Art Center College of Design di Pasadena, California è autore di numerosi libri sull'architettura, la cultura popolare e la storia di Hollywood. Residente a Los Angeles si occupa anche di consulenza per l'industria dell'intrattenimento.
Taschen, casa editrice fondata dall’eccentrico Benedikt Taschen, si occupa della pubblicazione di originali opere sulle forme di arte contemporanea. Dal design grafico, all’architettura, dall’arte pittoria alla fotografia, la biblioteca Taschen offre uno dei più preziosi archivi delle opere dell’ingegno umano che hanno popolato la storia moderna. Curati nella pubblicazione e di grande impatto visivo, i volumi Taschen rappresentano uno strumento prezioso di ineguagliabile qualità sia per il semplice appassionato che per lo studioso di cultura popolare.
 
Dello stesso editore trovi tra queste pagine le recensioni di:
  • All-American Ads '50
  • All-American Ads '60 
  • Cars of the 50s
  • 60s Cars - Vintage auto ads

Post popolari in questo blog

Longboarding Fuerte - guida sintetica per la tavola lunga

Shapers: Renato Bertini - Twins Bros - Livorno